"Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada lì ricomincia la storia del calcio". Jorge Luis Borges

L’Union Pro nella penultima giornata di campionato saluta i propri tifosi ospitando il Tombolo Vigontina San Paolo (Mogliano ore 15 e 30, arbitra Giovanni Tricarico della sezione di Verona).

La Pro ha l’obiettivo di mantenere il sesto posto in classifica mentre i padovani si giocano le ultime carte salvezza provando ad agganciare il Nervesa terzultimo per giocarsi poi tutto ai playout anche se ciò è strettamente legato ai risultati di Vittorio Falmec e Real Martellago.

ALL’ANDATA – Si impose l’Union Pro per 2 a 1 con gol tutti nella ripresa. Al 8’ vantaggio di Barzaghi, raddoppio di Berardi al 18’ e al 23’ gol di Pedrozo per i padroni di casa.

INDISPONIBILI – Sono 3 i giocatori fuori causa. In difesa mancherà Enrico Trevisiol mentre in attacco a Rej Volpato si aggiunge Andrea Dordit out per una sublussazione alla spalla rimediata nella partita contro il Liapiave. Dalla Juniores verrà convocato Lorenzo Chinellato per tamponare l’emergenza nel reparto offensivo.

PREPARTITA – L’allenatore Alberto Gionco si aspetta un commiato positivo dai propri tifosi: «E’ l’ultima partita in casa e quindi è logico che vogliamo chiudere bene lasciando un bel ricordo. La pioggia di questi giorni dovrebbe aver fatto bene al campo e quindi mi aspetto condizioni ideali per giocare. Affrontiamo un Tombolo che ci darà filo da torcere perché si gioca le ultime chance di salvezza. Vedendo però la disponibilità dei ragazzi negli allenamenti non posso che essere fiducioso perché nessuno molla di un centimetro».

PROGRAMMA GIORNATA: Istrana – Real Martellago, Liventina – Eclisse CareniPievigina, Luparense – Nervesa, Mestre – Giorgione, Treviso – Portomansuè, San Giorgio Sedico – Liapiave, Vittorio Falmec – Calvi Noale. Riposa: Union QDP.

Alberto Duprè