"Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada lì ricomincia la storia del calcio". Jorge Luis Borges

L’Union Pro chiude il campionato con la comoda trasferta contro il Real Martellago (ore 15 e 30, arbitra Simone Negri della sezione di Mestre).

In classifica la Pro vuole difendere il sesto posto dall’attacco del Portomansuè e raggiungere i 50 punti mentre la squadra allenata dall’ex Francesco Cominotto deve vincere per evitare di venire invischiata dal Nervesa nella zona playout.

ALL’ANDATA - Finì 1 a 1. Vantaggio veneziano con Zottino al 23’ della ripresa e pareggio del bomber Rej Volpato al 5’ di recupero su calcio di rigore.

INDISPONIBILI – Tante le defezioni per l’ultima partita della stagione. Guai grossi in difesa dove ad Enrico Trevisiol si aggiungono Alvise Nobile (squalificato) e Alberto Dei Poli (stiramento addominale). In attacco oltre a Rej Volpato c’è da valutare Andrea Dordit che potrebbe recuperare dalla sublussazione alla spalla e andare in panchina.

PREPARTITA – Come detto sopra il problema principale per l’allenatore Alberto Gionco sarà quello di scegliere chi mettere in difesa: «Con Dei Poli, Nobile e Trevisiol fuori mi dovrò inventare qualcosa per trovare 2 centrali. Uno lo farà Da Lio anche se non è il suo ruolo e per l’altro posto penserò a chi può adattarsi meglio. Abbiamo anche qualche acciaccato dalla battaglia contro il Tombolo ma dovrebbero tutti recuperare. Restano da giocare gli ultimi 90’ e come fatto fin qui non regaleremo niente a nessuno. Proviamo a chiudere a 50 punti che sarebbe tanta roba. Contro la Vigontina abbiamo fatto una rimonta clamorosa ma bisogna anche essere consapevoli che per l’ennesima volta avevamo regalato il primo tempo».

PROGRAMMA GIORNATA: Calvi Noale – Liventina, Eclisse CareniPievigina – Mestre, Giorgione – Union QDP, Liapiave – Istrana, Nervesa – San Giorgio Sedico, Portomansuè – Luparense, Tombolo Vigontina San Paolo – Vittorio Falmec. Riposa: Treviso.

 Alberto Duprè